BIGLIETTO DI NATALE POP-UP CON ALBERO DI CARTA

Oggi vi voglio proporre un’idea molto semplice per realizzare un bellissimo biglietto pop-up con i bambini.

Stavo preparando con Sissy le palline di carta da appendere all’albero di Natale e mi è venuto in mente di utilizzare la stessa piegatura per creare qualcosa di diverso. Ha preso vita così il nostro biglietto di Natale pop-up con albero di carta.

Se cerchi altre idee da realizzare con i bambini prima e dopo Natale acquista il mio calendario dell’avvento creativo (cliccando QUI ), lo trovi anche in versione Ebook (cliccando QUI)

Vediamo ora cosa ci serve per realizzare il nostro biglietto di auguri per Natale.

Occorrente: biglietto di auguri, cerchi di carta verde chiaro e verde scuro, colla stick, punzonatrice a forma di stella, timbri con l’alfabeto, timbri a cuore, colla glitterata, inchiostri colorati

  • prendete n. 3 cerchi verde chiaro e n. 5 cerchi verde scuro e piegateli uno alla volta a metà;
  • ora piegate la metà nuovamente a metà;
  • prendete n. 5 dischetti e incollate tra di loro le metà alternando i colori. Ora ripetete l’operazione con gli altri n. 3 dischetti;
  • incollate il pacchetto con n. 5 dischetti nella parte sotto del biglietto e incollate il pacchetto con i n. 3 dischetti nella parte sopra;
  • con gli inchiostri colorati mettete le impronte delle dita sull’albero di Natale;
  • incollate una stella sulla cima;
  • scrivete con i timbri “Buon Natale”;
  • mettete i timbri a cuore su tutto il bigliettino;
  • infine, decorate con la colla glitter argentata.

Attenzione: non tutte le attività proposte in questo blog sono adatte ai bambini. Prima di proporre

un’attività ai bambini verificate che gli strumenti proposti possano effettivamente essere utilizzati da bambini e che l’attività sia adatta alla loro età. Qualora sia indicata un’età di utilizzo, la stessa deve intendersi come puramente indicativa. In ogni caso tutte le attività devono essere svolte sotto la supervisione di un adulto e i bambini non devono mai e per nessun motivo essere lasciati da soli (per continuare a leggere clicca qui ).

Metti MI PIACE alla mia PAGINA FACEBOOK per restare sempre aggiornata.

Seguimi anche su YOUTUBE, PINTEREST e INSTAGRAM

Torna alla HOME PAGE

Precedente DATEMI UNA "M" - BRESCIA DONNA 3.0: IRENE MARZI Successivo IMPRONTA DELLE MANI: BABBO NATALE E LA SUA RENNA

Lascia un commento

*