Cosa sono e come si usano le Perle d’Acqua – How to play with Water Beads

Cosa sono e come si usano le Perle d’Acqua – How to play with Water Beads

Ho deciso di scrivere questo articolo perché molti di voi mi hanno chiesto dettagli in merito alle perle d’acqua.3 Water Beads

Prima di passare alla spiegazione tecnica vi dico che sono favolose per far giocare i bambini di età maggiore di 3 anni ma devono essere utilizzate sotto la  stretta vigilanza di un adulto.

Si tratta di un polimero in grado di assorbire l’acqua e di passare da una dimensione di circa 1 mm ad un diametro di circa 1 cm.


2 Water Beads

Principalmente le perle d’acqua (water beads, water crystal gel …) sono utilizzate per decorare i vasi, vista la loro capacità di assorbire l’acqua e di rilasciarla lentamente nel tempo.

Sono anche un ottimo strumento per i giochi sensoriali.

Vengono vendute nei garden oppure in internet ed hanno la forma di piccole palline colorate.

Vanno immerse nell’acqua e in circa 8 h raggiungono la loro massima dimensione, però già dopo 30 minuti si può iniziare a vedere il cambiamento.

Rilasciano lentamente l’acqua e dopo qualche giorno ritornano alla loro dimensione originaria.

Al tatto sono delle palline gelatinose che lasciano la sensazione di umido sulle mani ma senza realmente bagnarle.

Non appiccicano, non ungono, non bagnano e non sporcano.

Se schiacciate si rompono ma se lanciate rimbalzano.

Sono bellissime da utilizzare nei giochi sensoriali perché l’effetto è veramente particolare. Si possono riutilizzare più volte e possono anche essere messe nel freezer (tra poco posterò un articolo proprio su questo utilizzo). Come scritto sopra però bisogna fare molta attenzione, non sono velenose però non essendo edibili non devono essere ingerite. Consiglio pertanto di utilizzarle solo con bambini di età superiore ai 3 anni e sotto sorveglianza costante.4 Water Beads

I bambini si divertono molto ad utilizzarle per fare i travasi. Per evitare di avere palline in giro per tutta la casa ho adottato la soluzione di mettere la bacinella dentro una piscina rigida (…ed ha funzionato!).

In commercio esiste una soluzione simile, si chiamano “perle di tapioca”. In realtà sono simili alla vista ma non al tatto perché la tapioca resta appiccicosa.

Per acquistare le perle d’acqua:

Un commento su “Cosa sono e come si usano le Perle d’Acqua – How to play with Water Beads

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*