Giochiamo con le PERLE D’ACQUA (waterbeads)!

Oggi ho proposto a Sissy e Moka un’attività già proposta tempo fa: le perle d’acqua!
Se non conoscete le perle d’acqua leggete l’articolo che ho scritto (per leggere l’articolo clicca qui).
Vi premetto subito che non sono un gioco e, se decidete di usarle come tale, vanno utilizzate solo sotto la stretta sorveglianza di un adulto. Inoltre non sono commestibili per cui non vanno proposte a bambini che hanno la tendenza a mettere in bocca gli oggetti.
Ho trovato molti blog americani dove propongono questo gioco e devo dire che anche alle gemelle è piaciuto moltissimo. Si sono intrattenute per ben 3 ore! Dico 3 ore!!!

Ho fatto anche un video delle mie bambine mentre giocano 🙂
Le perle d’acqua sono delle palline del diametro di circa 1 mm che immerse nell’acqua si gonfiano fino a diventare di circa 1 cm. Sono utilizzate principalmente per decorare i vasi delle piante perché rilasciano lentamente l’acqua.

Ho fatto una ricerca in internet e non ho trovato controindicazioni ad usarle con i bambini (se decidete di usarle verificate anche voi) per cui ho deciso di dare a Sissy e Moka quelle che mi erano avanzate.
Ho immerso le sfere in acqua per tutta la notte (bastano 8 h) e il giorno dopo erano pronte.
Ho preparato la nostra mitica “piscina rigida salva salotto” e l’ho piazzata sopra al tappeto del soggiorno. Poi ho messo la bacinella, dei contenitori, dei pentolini, delle pinze a presa facilitata e via…il gioco è iniziato!
Le bambine hanno iniziato a prendere le perle d’acqua ed a metterle prima in un contenitore, poi nell’altro e così via. Le perle d’acqua sono molto belle non solo perché colorate ma anche perché al tatto sembrano bagnate.
E’ stato un successone!
E in questa foto vi mostro cosa è rimasto
 
Attenzione: non tutte le attività proposte in questo blog sono adatte ai bambini. Prima di proporre un’attività ai bambini verificate che gli strumenti proposti possano effettivamente essere utilizzati da bambini e che l’attività sia adatta alla loro età. Qualora sia indicata un’età di utilizzo, la stessa deve intendersi come puramente indicativa. In ogni caso tutte le attività devono essere svolte sotto la supervisione di un adulto e i bambini non devono mai e per nessun motivo essere lasciati da soli (per continuare a leggere clicca qui ).

Metti MI PIACE alla mia PAGINA FACEBOOK per restare sempre aggiornata.

Seguimi anche su YOUTUBE, PINTEREST e INSTAGRAM

Torna alla HOME PAGE

Precedente Saponette fai da te a forma di LEGO Successivo Uova di Pasqua Marmorizzate

Lascia un commento