I REGALI che facevo ai bambini PRIMA di avere dei figli

I REGALI che facevo ai bambini PRIMA di avere dei figli

Come cambiano le cose dopo i figli…

Stavo parlando con un’amica ed è venuto fuori l’argomento “regalo ai bambini”. Abbiamo iniziato ad elencare le cose più strane che ci hanno regalato per i bambini (comunque sempre ben accette perché a “caval donato non si guarda in bocca”) e le cose che a nostra volta regalavamo noi prima di avere figli.

20160928_185419

Ne è nata una discussione così esilarante che ho pensato di scrivere questo articolo per farvi ridere un po’.

Se poi volete potete inserire nei commenti la vostra esperienza.

Premetto che mi è sempre piaciuto fare regali ai bambini, soprattutto giocattoli – chi l’avrebbe mai detto 🙂 – ma prima di avere figli li sceglievo con attenzione ma utilizzando dei parametri che ora reputo inadeguati se non addirittura ridicoli.

Di seguito vi faccio qualche esempio:

PENNARELLI (o colori in generale) = a tutti i bambini piace colorare per cui, partendo da questo presupposto, regalavo valigette contenenti colori di vario genere.

Prima: sceglievo in base alla bellezza della confezione

Adesso: deve esserci necessariamente scritto “lavabili” anzi, “super-lavabili”

I TIMBRI = a me piacevano tanto da bambina e quindi

Prima: li regalavo spesso

Adesso: mai! a nessuno! E se poi sporcano? E se poi timbrano le tende? E se l’inchiostro non è veramente lavabile?

GIOCHI CON LE LUCINE = che belle le lucine, sono allegre ed attirano i bambini

Prima: la scelta si basava sui colori delle luci, del loro susseguirsi e del contesto generale del gioco

Adesso: controllo che la luce non sia molto forte per evitare problemi agli occhi se le fissano con insistenza, che siano adeguati all’età e soprattutto che si possano spegnere

PELUCHES = morbidi e soffici, amati da tutti i bambini

Prima: guardavo l’aspetto, che fossero carini e basta

Adesso: li analizzo meglio dei RIS per verificare che gli occhietti siano ben saldi, che non perdano peli, che siano adatti all’età, che le cuciture siano adeguate…

Ed infine veniamo ai tanto temuti da tutti i genitori GIOCATTOLI SONORI!!!

Prima: più casino fa più la scelta è azzeccata, i bambini adorano il rumore

Adesso: i bambini adorano il rumore…ma i genitori NO! Quindi la prima cosa che cerco è il tasto OFF e, se si tratta di un bambolotto, la possibilità di aprirlo per rimuoverne il meccanismo.

Eh si, come cambiano le cose dopo i figli…

Iscriviti alla NEWSLETTER e metti MI PIACE alla mia Pagina FACEBOOK per restare sempre aggiornata (gruppo Facebook: Lavoretti e Ricette per Bimbi Creativi)

Seguimi anche su YOUTUBEPINTEREST e  INSTAGRAM

Torna alla HOME PAGE

Precedente Come fare delle LANTERNE per Halloween Successivo L'AUTUNNO e le FOGLIE

Lascia un commento