LAVORETTO: PIATTO UNICORNO

Adoro gli unicorni così oggi mi sono messa al lavoro con Sissy e Moka per realizzarne qualcuno partendo da un semplice piatto di carta.

Prima abbiamo realizzato tutti i pezzi e poi li abbiamo assemblati insieme.

Il risultato mi piace molto e abbiamo appeso alla porta tutti i nostri unicorni 🙂

Occorrente: piatto di carta bianco, carta colorata, pennarello nero, cartoncino, forbici, carta stagnola

  • per prima cosa abbiamo realizzato il corno con del cartoncino e l’abbiamo ricoperto con la carta stagnola;
  • poi abbiamo creato i vari a forma di fiori, stella, foglie e guancia. Per realizzare le varie forme abbiamo utilizzato una fustellatrice, se non ne avete una potete ritagliarli a mano oppure disegnarli;
  • con la colla vinilica abbiamo incollato tutto sul piatto;
  • con il pennarello abbiamo disegnato gli occhi ed infine abbiamo incollato le guance.

Video tutorial:

Ero indecisa se far aggiungere alle bambine anche le orecchie ma alla fine mi piaceva di più così 🙂

Consigli:

  • se non avete un piatto bianco, potete utilizzare il retro di un piatto colorato che di solito è bianco;
  • se proprio non avete un piattino, potete fare un cerchio con il cartoncino;
  • praticando due fori sugli occhi, il nostro piattino si trasforma in una maschera.

Attenzione: non tutte le attività proposte in questo blog sono adatte ai bambini. Prima di proporre un’attività ai bambini verificate che gli strumenti proposti possano effettivamente essere utilizzati da bambini e che l’attività sia adatta alla loro età. Qualora sia indicata un’età di utilizzo, la stessa deve intendersi come puramente indicativa. In ogni caso tutte le attività devono essere svolte sotto la supervisione di un adulto e i bambini non devono mai e per nessun motivo essere lasciati da soli (per continuare a leggere clicca qui ).

Metti MI PIACE alla mia PAGINA FACEBOOK per restare sempre aggiornata.

Seguimi anche su YOUTUBE, PINTEREST e INSTAGRAM

Torna alla HOME PAGE

 

Precedente NOVITA' 2018 - PEPPA PIG LAND A GARDALAND Successivo IDEE PER RICICLARE I PUZZLE

Lascia un commento

*