PAGHETTA SETTIMANALE SI O PAGHETTA SETTIMANALE NO?

E’ giusto dare ai bambini una paghetta settimanale? A partire da quale età? A quanto deve ammontare per essere equa?

Questi sono i dubbi a cui prima o poi tutti i genitori devono far fronte.

Chi è contro la paghetta sostiene che questa sia difficile da gestire e che spesso possa essere, se non ben calibrata, in contraddizione con i valori sino ad ora educati.

I sostenitori del si, argomentano la scelta basandosi sul fatto che i bambini devono essere responsabilizzati ed imparare il valore dei soldi. Lasciando ai bambini un budget settimanale (adeguato all’età), questi devono diventare in grado di gestirlo in autonomia. In questo modo imparano che tutte le cose hanno un prezzo, che se un oggetto va oltre le proprie possibilità l’unico modo per averlo è risparmiare e il significato di restare all’interno di una spesa massima in un arco temporale.

Altra cosa controversa è decidere se la mancia sia da corrispondersi dietro l’adempimento di una lista di compiti assegnati oppure no.

Comunque su internet ho trovato alcune indicazioni di massima sull’ammontare della paghetta. Questa cosa mi ha incuriosita molto per cui ho deciso di condividere il dato con voi:

  • 5 – 10 anni = € 5
  • 10 – 15 anni = € 10
  • oltre i 15 anni € 30

Secondo me l’età a cui iniziare a dare la paghetta, se si decide ovviamente di corrisponderla, è soggettiva. Così come l’importo da elargire.

I fattori da tenere in considerazione sono sicuramente la maturità del bambino, la capacità economica dei genitori e anche il numero di figli. Immagino che una famiglia, magari monoreddito, con 4 figli sopra i 15 anni possa far fatica ad elargire a ciascuno di essi € 30 alla settimana dato che sarebbero ben € 480 al mese.

Voi cosa ne pensate? Scrivetelo nei commenti

Fonte immagine: www.pixabay.com

Metti MI PIACE alla mia PAGINA FACEBOOK per restare sempre aggiornata.

Seguimi anche su YOUTUBE, PINTEREST e INSTAGRAM

Torna alla HOME PAGE

 

Precedente LAVORETTO PER BAMBINI: IL GRUFFALO' Successivo BUONANOTTE! - Il Castoro Editrice (Recensione)

Lascia un commento