ARTE PER BAMBINI: RITRATTI CUBISTI

In questi giorni stiamo facendo dei laboratori ispirati a grandi pittori per introdurre i primi concetti di arte nei bambini.

Questa volta abbiamo studiato il “cubismo”, il movimento artistico nato agli inizi del novecento che vanta dei grandi esponenti tra cui Picasso, Velasquez, Braque…

Questo è il video tutorial, ricordati di iscriverti al mio canale Youtube (per farlo clicca QUI) per vedere i video in anteprima:

Siamo partiti dalla vista e l’analisi di alcuni dipinti e da una curiosità sulla nascita del cubismo. Il termine infatti deriva da un’affermazione di Matisse che nel vedere delle opere di Braque composte di piccoli cubi ne manifestò scarso apprezzamento 🙂

Vediamo ora nel dettaglio come realizzare i nostri ritratti cubisti.

Occorrente: cartoncini bianchi, cartoncini colorati, tempera, spugnette quadrate o rettangolari, contenitori, matite, pennarelli, forbici, colla stick

  • prendi un cartoncino bianco;
  • con la spugnetta e la tempera picchietta il colore su tutto il cartoncino. Per creare le spugnette ho preso una spugna per i piatti e l’ho tagliata in quattro parti. Dato che ci ispiriamo al “cubismo”, ti consiglio spugnette di forma quadrata o rettangolare;
  • lascia asciugare;
  • crea tanti ritratti semplici (sopracciglia, occhi, naso e bocca) su fogli di carta colorati;
  • ritagliali in modo approssimativo e dividi i pezzi mettendo le sopracciglia tutte da una parte, gli occhi da un’altra e così via per naso e bocca;
  • riprendi il primo cartoncino e disegna un viso (tondo o ovale);
  • prendi i pezzi del ritratto di colori diversi e attaccali con la colla stick;
  • infine, con la tempera e le dita, realizza i capelli.

Et voilà…ecco i nostri ritratti cubisti!

Attenzione: non tutte le attività proposte in questo blog sono adatte ai bambini. Prima di proporre un’attività ai bambini verificate che gli strumenti proposti possano effettivamente essere utilizzati da bambini e che l’attività sia adatta alla loro età. Qualora sia indicata un’età di utilizzo, la stessa deve intendersi come puramente indicativa. In ogni caso tutte le attività devono essere svolte sotto la supervisione di un adulto e i bambini non devono mai e per nessun motivo essere lasciati da soli (per continuare a leggere clicca qui ).

Metti MI PIACE alla mia PAGINA FACEBOOK per restare sempre aggiornata.

Seguimi anche su YOUTUBE, PINTEREST e INSTAGRAM

Torna alla HOME PAGE

Precedente IL BRUCO CHE SI MUOVE DA SOLO Successivo ESPERIMENTO PER BAMBINI: IL MARE (GIOCO SENSORIALE)

Lascia un commento