LA CRINIERA DEL LEONE

Ho messo una foto sulla pagina Facebook di Bimbi Creativi (per vedere la pagina clicca qui) e vi ho chiesto a cosa stavamo lavorando. Siete state bravissime e in molte mi avete risposto con degli ottimi suggerimenti per altri lavoretti (un cappello, un acquario, una cornice, ghirlande, il gioco degli anelli, pianeti…) ma nessuna ha indovinato il nostro vero obiettivo. Molto più semplice di quelli ipotizzati, la criniera del leone.

Mi sono avanzate un po’ di stelle filanti da carnevale e così ho deciso di utilizzarle per fare un lavoretto. Ci siamo divertite a creare varie versioni colorate, utilizzando anche le stelle filanti rosse, blu e verdi.

Occorrente: piatti di carta, forbici, tempera, colla vinilica, stelle filanti

  • prendete un piatto di carta e fate un foro in mezzo lasciando solo la cornice;
  • colorate la parte bianca con delle tempere e lasciate asciugare;
  • con la colla vinilica attaccate le stelle filanti lungo tutta la cornice.

Ora la criniera del leone è pronta per essere indossata!

Sissy e Moka si sono divertite a ruggire rincorrendosi per casa indossando le loro criniere. Tra l’altro ai bambini si incastra perfettamente attorno al viso per cui diventano in pochi minuti dei simpatici leoncini.

Tempo stimato per la realizzazione: 15 minuti

Attenzione: non tutte le attività proposte in questo blog sono adatte ai bambini. Prima di proporre un’attività ai bambini verificate che gli strumenti proposti possano effettivamente essere utilizzati da bambini e che l’attività sia adatta alla loro età. Qualora sia indicata un’età di utilizzo, la stessa deve intendersi come puramente indicativa. In ogni caso tutte le attività devono essere svolte sotto la supervisione di un adulto e i bambini non devono mai e per nessun motivo essere lasciati da soli (per continuare a leggere clicca qui ).

Metti MI PIACE alla mia PAGINA FACEBOOK per restare sempre aggiornata.

Seguimi anche su YOUTUBE, PINTEREST e INSTAGRAM

Torna alla HOME PAGE

Precedente LAVORETTO: CONIGLIO CON ROTOLI E SCOVOLINI Successivo COME SCEGLIERE LA SCUOLA ELEMENTARE

Lascia un commento

*