CLAUDE MONET “LO STAGNO DELLE NINFEE” – LABORATORIO PER BAMBINI

Per il laboratorio di oggi ci siamo ispirati ad un grande pittore, Claude Monet e il quadro scelto è “Lo stagno delle ninfee”.

Si tratta di un dipinto che risale al 1899 ed è conservato al Musée d’Orsay a Parigi. Risale al periodo dell’impressionismo e ritrae il giardino di Monet a Giverny con il ponte in stile giapponese.

Per riprodurre questo quadro abbiamo utilizzato dei pennelli molto particolari…cucchiai e forchette!

Occorrente: cartoncini, tempere di vari colori e di varie gradazioni di verde, cucchiai di plastica, forchette, colla vinilica, lana colorata

  • per prima cosa crea lo sfondo versando delle gocce di tempera verde sul cartoncino e facendola colorare con il cucchiaio;
  • ora aggiungi qualche goccia di tempera gialla e ripeti il procedimento;
  • con le tempere di diverse gradazioni di verde ed una forchetta, crea gli alberi e lo stagno;
  • aggiungi qualche goccia di bianco per le finiture;
  • con la tempera rossa* e un cucchiaio crea le ninfee;
  • infine con colla e lana crea il ponte.

Et voilà…ecco una “perfetta” riproduzione de “Lo stagno delle Ninfee” di Monet

*andrebbe usata la tempera rosa ma con i bambini ho preferito utilizzare un colore più acceso che spiccasse di più

Ecco il video tutorial:

 

Attenzione: non tutte le attività proposte in questo blog sono adatte ai bambini. Prima di proporre un’attività ai bambini verificate che gli strumenti proposti possano effettivamente essere utilizzati da bambini e che l’attività sia adatta alla loro età. Qualora sia indicata un’età di utilizzo, la stessa deve intendersi come puramente indicativa. In ogni caso tutte le attività devono essere svolte sotto la supervisione di un adulto e i bambini non devono mai e per nessun motivo essere lasciati da soli (per continuare a leggere clicca qui ).

Metti MI PIACE alla mia PAGINA FACEBOOK per restare sempre aggiornata.

Seguimi anche su YOUTUBE, PINTEREST e INSTAGRAM

Torna alla HOME PAGE

Precedente IL PICCOLO BRUCO MAISAZIO: LABORATORIO PER BAMBINI Successivo LABORATORIO PER BAMBINI: "I COLORI DELLE EMOZIONI" DI ANNA LLENAS

Lascia un commento