LAVORETTO PER BAMBINI: IL GRUFFALO’

Con Anna del blog Mammaacs (per vederlo clicca qui ) abbiamo deciso di fare una simpatica “sfida” senza vincitori ne’ vinti partendo da un libro, Il Gruffalò di Julia Donaldson (per acquistarlo clicca qui ).

L’idea è quella di creare una sorta di “club del libro” creativo dove tutti possono partecipare con i loro elaborati (disegni, lavoretti…) purché in linea con il libro scelto.

Essendo entrambe accanite fans de  Il Gruffalò abbiamo deciso di partire da questo bellissimo libro. Lo conoscete?

Si tratta di una storia in rima che narra le avventure di un piccolo topolino che attraversando il bosco incontra vari personaggi che lo vogliono mangiare. Lui però utilizzando l’astuzia riesce sempre a scampare il pericolo.

Con Sissy e Moka abbiamo deciso di riprodurre tutti i personaggi della storia utilizzando i rotoli di carta igienica.

Occorrente: rotoli di carta igienica, acquerelli, occhi autoadesivi, pezzi di carta colorati, forbici, colla vinilica

  • abbiamo colorato i rotoli di colori differenti: topo = grigio / volpe = arancione / civetta = azzurra / serpente = verde / gruffalò = marrone
  • abbiamo lasciato asciugare e poi abbiamo incollato con la colla vinilica gli occhi autoadesivi e e vari pezzetti che avevo precedentemente preparato.

Le bambine hanno colorato i rotoli e attaccato i pezzetti (sotto la mia supervisione). Io mi sono limitata a preparare il materiale da incollare.

E’ stato un successone! Le bambine si sono divertite moltissimo e la sera, usiamo questi personaggi per animare la storia della buona notte.

Questo invece è il lavoretto di Anna del blog Mammaacs , guardate quanto è bello!
Per vedere come l’ha realizzato clicca qui

Attenzione: non tutte le attività proposte in questo blog sono adatte ai bambini. Prima di proporre un’attività ai bambini verificate che gli strumenti proposti possano effettivamente essere utilizzati da bambini e che l’attività sia adatta alla loro età. Qualora sia indicata un’età di utilizzo, la stessa deve intendersi come puramente indicativa. In ogni caso tutte le attività devono essere svolte sotto la supervisione di un adulto e i bambini non devono mai e per nessun motivo essere lasciati da soli (per continuare a leggere clicca qui ).

Metti MI PIACE alla mia PAGINA FACEBOOK per restare sempre aggiornata.

Seguimi anche su YOUTUBE, PINTEREST e INSTAGRAM

Torna alla HOME PAGE

 

Precedente L. PIERACCIONI SU FACEBOOK: PER EDUCARE I FIGLI TORNIAMO ALLE PEDATE NEL SEDERE Successivo PAGHETTA SETTIMANALE SI O PAGHETTA SETTIMANALE NO?

Lascia un commento