PUPAZZO IN FELTRO FAI DA TE

In questo periodo mi sono dedicata al cucito. Non ci avevo mai provato prima (come ben si può intuire dalle cuciture storte) ma non importa, l’importante è provare.

Come primo esperimento ho voluto realizzare un pupazzo di feltro. So che può sembrare difficile ma in realtà non è stato così, ho utilizzato delle fustelle apposta per tagliare il feltro a forma di animaletto.

Questi pupazzi sono molto simpatici, facili da realizzare e possono essere creati anche con scarti di stoffa (così si possono riciclare i pezzi avanzati in modo intelligente).

Per realizzare i pupazzetti ho utilizzato il punto festone per i bordi e un punto semplice (non so come si chiama) per il viso.

Tutto il pupazzetto è stato imbottito con ovatta.

Vi consiglio di partire dalla realizzazione del viso e di imbottirli a mano a mano che vengono terminate le cuciture.

Se non avete una fustellatrice, potete creare anche da sole il modello (è molto semplice) da imprimere sul feltro per poi tagliarlo.

Nel modello che ho seguito io, ad esempio, braccia, gambe e orecchie sono uguali, cambiano di misura nel momento in cui sono cucite (ad es. le orecchie sono state cucite più in alto in modo da sembrare più piccole).

Scusate se uso un linguaggio non molto tecnico ma spero che abbiate capito lo stesso.

A presto!

Attenzione: non tutte le attività proposte in questo blog sono adatte ai bambini. Prima di proporre un’attività ai bambini verificate che gli strumenti proposti possano effettivamente essere utilizzati da bambini e che l’attività sia adatta alla loro età. Qualora sia indicata un’età di utilizzo, la stessa deve intendersi come puramente indicativa. In ogni caso tutte le attività devono essere svolte sotto la supervisione di un adulto e i bambini non devono mai e per nessun motivo essere lasciati da soli (per continuare a leggere clicca qui ).

Metti MI PIACE alla mia PAGINA FACEBOOK per restare sempre aggiornata.

Seguimi anche su YOUTUBE, PINTEREST e INSTAGRAM

Torna alla HOME PAGE

 

Precedente L'ALBERO DELLE STAGIONI Successivo LAVORETTO CON GLI SCARTI DEL FELTRO: IL PESCE

Lascia un commento

*